Pieve del Vescovo

Dimora suggestiva e carica di storia, il Castello di Pieve del Vescovo, immerso nel verde della valle dominata dall’antico insediamento di Corciano, da cui dista circa un chilometro, è considerato uno dei monumenti architettonici più significativi del territorio perugino.

L’antico castello fu costruito alla fine del XIV sec. intorno ad un edificio religioso preesistente, attestato come Occupata nel 1394 dai nobili fuoriusciti perugini e subito liberata dai popolani guidati dal capitano di ventura Biordo Michelotti, nel 1396 l’antica pieve veniva recintata con il permesso del Comune di Perugia da massicce mura e torri e il 23 giugno dell’anno successivo fu teatro delle sfarzose nozze tra il valoroso capitano e la nobildonna Giovanna Orsini.

Nel periodo rinascimentale il maestoso baluardo perse tuttavia le sue rigide caratteristiche difensive, assumendo le prerogative di una lussuosa residenza signorile abbellita anche da un monumentale giardino. Arricchito di comodità e preziose decorazioni, il complesso divenne infatti meta abituale dei vescovi perugini, che erano soliti trasferirvisi il giorno precedente la festa di San Giovanni per lunghi soggiorni lontano dalla città.   

 

Il merito di questi interventi è da attribuire al volere del cardinale Fulvio I della Corgna, nipote del pontefice Giulio III (Giovanni Maria Ciocchi del Monte), che commissionò ad artisti manieristi la decorazione pittorica e plastica delle sale e del cortile d’onore del castello.

A seguito dell’Unità d’Italia, per intercessione presso il Governo del vescovo perugino Gioacchino Pecci, il complesso fu sottratto all’incameramento dei beni conseguente alle leggi demaniali e lo stesso vescovo vi dimorò fino al 1887, anno in cui salì al soglio pontificio con il nome di LeoneXIII.

 La ritirata tedesca, nell’ultimo conflitto mondiale, ha purtroppo provocato perdita di parte dell’apparato murario e pittorico della struttura, che, finalmente riaperta dopo anni dalla definitiva chiusura, sta tornando a “vivere” grazie alla impegnativa campagna di restauro avviata nel 1999 dalla Scuola Edile di Perugia, che per 45 anni ne curerà il restauro e la conservazione.

 

Come arrivarci:Con l’autostrada A1:da Firenze uscita Valdichiana, quindi raccordo Bettole - Perugia, uscita Magione direzione Corciano; da Roma uscita Orte per Perugia, uscita Corciano.

Posta elettronica

Puoi contattarci ai seguenti indirizzi

Orari e Telefoni

Puoi contattarci ai seguenti numeri

UfficioTelefonoOpz.
Centralino 075.5059411  
Informazioni Operai 075.5059411 1
Informazioni Imprese 075.5059411 2
Certificazione Regolarità Contributiva 075.5059411 3
Sistemi Informativi 075.5059411 4

AREA AMMINISTRAZIONE E ASSISTENZE

Orari di apertura al pubblico dello SPORTELLO

 MattinaPomeriggio
Lunedi 08,30 - 12,30  
Martedì 08,30 - 12,30 17,00 - 19,00
Mercoledì 08,30 - 12,30  
Giovedì 08,30 - 12,30 17,00 - 19,00
Venerdì 08,30 - 12,30  
Sabato 08,30 - 12,30  

Orari delle linee telefoniche

 MattinaPomeriggio
Lunedi 10,30 - 13,30  
Martedì 10,30 - 13,30 16,30 - 18,30
Mercoledì 10,30 - 13,30  
Giovedì 10,30 - 13,30 16,30 - 18,30
Venerdì 10,30 - 13,30  
Sabato 09,00 - 12,00  

AREA DURC E CONGRUITÀ

Orari di apertura al pubblico dello SPORTELLO

 MattinaPomeriggio
  Mattina Pomeriggio
Lunedi 09,00 - 12,00  
Martedì 09,00 - 12,00 16,30 - 18,30
Mercoledì 09,00 - 12,00  
Giovedì 09,00 - 12,00 16,30 - 18,30
Venerdì 09,00 - 12,00  

Orari delle linee telefoniche

 MattinaPomeriggio
  Mattina Pomeriggio
Lunedi 10,30 - 13,30  
Martedì 10,30 - 13,30 16,30 - 18,30
Mercoledì 10,30 - 13,30  
Giovedì 10,30 - 13,30 16,30 - 18,30
Venerdì 10,30 - 13,30  
Sabato 09,00 - 12,00  

Accesso riservato


Attendere...

Errore

utente e password non validi